(Associazione Nazionale Frazioni Italia)

Via Rossini n. 8. Tel . e Fax: 0832/861066

C.A.P. 73029 ACAYA – LE

 

Prot . n. ________                                            Acaya ______________

 

Al Signor Presidente della Repubblica Roma

Agli Organi di Stampa –Radio – TV     Loro Sedi

 Proposta di legge costituzionale

Abrogazione Bicameralismo

  Vista la Costituzione Italiana

Visto l’art. 55

Considerato l’inutilità di avere un doppione di organi costituzionali per le stesse funzioni il Parlamento con la seguente legge costituzionale delibera quanto segue:

Art. 1

L’art. 55 che prevede la camera dei deputati ed il senato della Repubblica è abrogato e sostituito dal seguente:

1 – Il Parlamento a partire dall’entrata in vigore della presente legge si compone di un solo organo collegiale che assume la denominazione di ” Parlamento” ed i suoi componenti di ” Parlamentari”.

art. 2

 – Il numero di parlamentari, tutti elettivi,  è di 300, compresi gli eletti nelle circoscrizioni estere ;

Art. 3

Con l’entrata in vigore della presente normativa verrà meno la figura dei senatori a vita,    ex presidenti della repubblica compresi.

Art.4

E’ abrogato l’art. 59 costituzionale poiché incompatibile con presente art. 3.

Art. 5

  Tutte le norme costituzionali ed ordinarie che si riferiscono al bicameralismo sono abrogate a partire dal 15 mo  giorno di pubblicazione della seguente legge costituzionale .

Il presidente

( Antonio prof. Fasiello)

P.S. –  Il disegno di legge costituzionale del Governo che porta al monocameralismo è discriminatorio nei confronti del Senato ed è partito, quindi,  col piede sbagliato.

L’esistenza di un Consiglio delle autonomie locali presso ogni Regione e della Consulta Stato – Regioni non giustifica la nascita di un Senato delle Autonomie locali, che sarebbe il 22° organismo in materia, inutile, creato solo per accontentare i partiti.